Renato Lorenzi, nasce il 7 ottobre 1962 a Rovereto ed attualmente abita con Daniela a Tierno di Mori. Si autodefinisce così: «…mi considero un montanaro che cerca di vivere la montagna per crescere dentro».

A circa 17 anni inizia ad arrampicare. Alpinista completo sia su roccia come su ghiaccio e misto, percorre molti itinerari estremi dapprima sulle Dolomiti poi in tutto l’Arco Alpino, infine in svariate parti del mondo: le mete più importanti raggiunte, negli ultimi anni, sono la Turchia, l’Alaska, il Perù, il Nepal e il Pakistan. In molte occasioni sale sopra i 6000 mt. e una volta persino sopra i 7500 mt. La sua passione per l’insegnamento lo porta, ben presto, alla qualifica di Istruttore regionale del C.A.I. e le tante esperienze in montagna lo portano a frequentare i Corsi per Guida Alpina.

A 25 anni Renato diventa Istruttore Nazionale di Alpinismo (I.N.A.).

Esperto sciatore ha sempre svolto la sua attività nel mondo dello sci e attualmente divide la sua professione di tecnico nella progettazione e nei test di attrezzatura per l’outdoor, con la gestione di un laboratorio di preparazione degli sci.

 

È proprio questa passione che lo porta, ad esprimersi ad alti livelli in esplorazioni ed avventure di sci alpinismo. Ben presto diventa anche Istruttore Nazionale di sci-alpinismo (I.N.S.A.).

Negli ultimi anni, Renato Lorenzi, continua questo tipo di attività, anche con alpinisti e personaggi di primo piano e di rilievo della montagna, dello sport e del business e, “si butta” con l’entusiasmo di sempre nella sciata a tallone libero: il Telemark.

A maggio 2000 ha partecipato ad una spedizione internazionale nella regione himalayana del Garwal indiano salendo due cime, una di 6110 mt. e una di 5895 mt., in Telemark.