Angelo Pozzi (Kocis) nasce nel 1956 a Mariano Comense dove vive con la moglie Rita e il figlio Emanuele. Fin da ragazzo scopre la montagna durante le vacanze estive. Nel 1973, iniziando da autodidatta, frequenta un corso di alpinismo e percorre itinerari sia di roccia che di ghiaccio lungo tutto l’arco alpino. Istruttore Nazionale di Alpinismo nel 1984, entra a far parte della Scuola Centrale di Alpinismo del CAI; nuove amicizie generano nuovi orizzonti, partecipa così alla sua prima spedizione nel 1986 in Patagonia dove con M. Boni, M. Sterni, C. Barbolini, M. Petronio e M. Rontini sale in prima assoluta la parete Nord del Fitz Roy. Dopo un tentativo nel 1989, torna in Patagonia nel 1993 dove, con gli amici C. Barbolini, A. Rampini , B. De Donà e M. Vighetti, apre una via nuova sulla parete Ovest della Torre Centrale del Paine, a cui segue la ripetizione della Torre Sud (Via A. Aste, J. Aiazzi, N. Nusdeo, V. Taldo) e della Torre Nord (Via Monzino). Nel 1991 è in Africa per salire con M. Boni, A. Pioli e A. Rampini il M. Kenya lungo il Couloir Diamond; mentre nelle Alpi e nelle Prealpi svolge un alpinismo di ricerca effettuando alcune nuove ascensioni e prime ripetizioni. 

 

È Direttore di Alpiteam, Scuola di Alpinismo Lombarda del CAI che, oltre a corsi classici nelle varie Sezioni, da anni svolge la sua attività in ambito sociale promovendo e realizzando corsi di alpinismo presso Comunità che si occupano di disagio giovanile (tossicodipendenza - criminalità). Durante uno di questi corsi, in collaborazione con la Commissione Cinematografica del CAI, è stato prodotto un film dal titolo Il Silenzio dentro. Scrive articoli e partecipa a conferenze raccontando il "suo vissuto", sia in ambito alpinistico che sociale.