Richiesta di aiuto - Giancarlo e Graziella Longone Nayuki Kenia 27 giu. 2014

Cari amici di Serenella,

oggi vi propongo un altro progetto che mi giunge dal Kenya. Giancarlo e Graziella Longone hanno sostituito a Nanyuki il nostro concittadino e missionario laico Giuseppe Zencher. Giuseppe è volato in Paradiso e ha lasciato un grande vuoto. Noi di Serenella cerchiamo tramite i missionari della Consolata e l'Associazione Onlus Dario Bonamigo di sostenere ancora questa missione ai piedi del monte Kenya.

Sten

 

PROGETTO SCUOLA

Carissimo Giuliano, siamo rientrati in Italia per curarci, abbiamo preso una infezione virale polmonare, la febbre era sempre più alta e le forze venivano meno e non trovavano i farmaci per curarci, ora le cose vanno meglio e a mia moglie è saltata fuori l’ernia del disco, questa mi preoccupa, anche perché la responsabilità ricevuta dal Vescovo devo assicurare la mia presenza entro il 28 di questo mese e partire da solo mi rattrista, cerco l’aiuto del Signore che, possa far si che Graziella possa essere con me a continuare il disegno che Giuseppe ha tracciato e non è riuscito a concretizzarlo, ora io ce la metto tutta con l’aiuto di Dio e di tanti amici come voi.

 

Grazie ancora per quello che fate e spero non vi dimenticherete di noi, come promesso ho scritto a tutti i vostri benefattori, io volevo dirti, che se riusciamo a recuperare una certa cifra, 4 / 5 Mila Euro, riapriremo le scuole del Rural, se sarà possibile sarà una grande gioia per i ragazzi che ne beneficeranno e per la Diocesi di Nyeri, se hai la possibilità con gli amici di Serenella, Dio ve ne renda merito, fate sempre con l’Associazione Dario Bonamigo. Questa è la nostra Associazione onlus, e nel mese di Luglio ci saranno medici dentisti e odontoiatri che verranno all’Huruma per lavorare alla Dental Clinic da noi fondata e ora la stiamo seguendo passo dopo passo, questo è il nostro stile, scrivimi, grazie ancora un fraterno abbraccio da Giancarlo e Graziella LONGONE e da tutti del Rural Trainig Centre di Nanyuki"

Giancarlo e Graziella Longone

Tags:

Please reload