Richiesta di aiuto - P.Antonello Rossi 24 giu. 2014

Cari amici di Serenella,

pochi giorni fa ho sentito padre Antonello in Congo. Al telefono mi ha parlato di un progetto che vorrebbe realizzare per la sua gente. Gli ho risposto di mandarmelo al più presto e che l'avremo fatto conoscere ai nostri benefattori. 

Quindi eccovi la sua lettera con il progetto pane.

Grazie di cuore e ogni bene  Sten

 

 

RICHIESTA DI AIUTO

Caro Giuliano e cari amici di “Serenella” un saluto cordiale a tutti voi dal Congo.
Già in passato la vostra Associazione ha finanziato progetti per le missioni dove ho operato : Neisu-Kinshasa.
Abbiamo realizzato scuole ( Bunie) impianti per l’acqua (Pompa) e adozioni a distanza. Grazie.
Busso ancora alla vostra porta chiedendovi un contributo per un progetto che ha già visto l’intervento di tante Associazioni e persone generose, si tratta del progetto: PRODUZIONE PANE nel nostro quartiere di Kimbondo, a Kinshasa.
Il contributo chiesto a “Serenella” sarebbe quello dell’acquisto di 120 sacchi di farina,
di 30 scatole di lievito e il maternimento per un mese di sei giovani aspiranti panettieri.


Il tutto per un totale di 4.222€ cosi suddivisi :
- 120 sacchi di farina 3.120€
- 30 pacchetti di lievito 220€
- Formazione di sei giovani panettieri 882€


Il vostro aiuto servirebbe a dare l’avvio alla produzione del pane.
In seguito il progetto potrà sostenersi autonomamente col ricavato della vendita del pane.
Attualmente stiamo finendo la costruzione del panificio.
Il progetto è iniziato un anno fa.
Abbiamo cercato le macchine per fare il pane, le abbiamo spedite ( 2 container) abbiamo costruito il panificio. Attualmente stiamo mettendo l’impianto idrico e elettrico.
A fine settembre verrà un panettiere bresciano in pensione ad insegnare ai giovani il mestiere.
È in previsione dell’inizio dell’attività di questo panificio che ho pensato alla farina, lievito e formazione.
Potete daci una mano?
Se tra i vostri amici c’è un panettiere in pensione che voglia dedicare uno o due mesi qui da noi sarebbe ben accetto. Ora vi lascio, augurandovi di continuare ad essere solidali con chi sta peggio per dare speranza e gioia. Grazie per l’attenzione.

Ciao P. Antonello Rossi     Missionario della Consolata.

Tags:

Please reload